AVVISO DI CONCORSO PUBBLICO PER COLLABORATORE SCOLASTICO

Si rende noto che l’Opera Armida Barelli, con determinazione del direttore di data 8 aprile 2019 n.42, ha bandito un concorso pubblico, per soli titoli, per assunzioni con contratto a tempo indeterminato e determinato di personale della figura professionale di collaboratore scolastico, categoria A.

REQUISITI: Sono ammessi al concorso gli aspiranti dell’uno o dell’altro sesso in possesso di:

  1. diploma di qualifica triennale o, in alternativa, del diploma di maturità;
  2. un’esperienza lavorativa di almeno 360 (trecentosessanta.-) giorni nel profilo di ausiliario/addetto ai servizi ausiliari e profili assimilati (categoria A) presso enti di diritto pubblico e/o in profili analoghi e/o assimilati nel settore privato, con regolare rapporto di lavoro dipendente. 

Si allega copia del bando e del modulo di domanda (con relativi allegati)

Presentazione del nuovo Polo formativo dell’Hotellerie e del Turismo Sostenibile

Martedì 19 febbraio 2019, al Teatro Parrocchiale di Roncegno, alla presenza degli Assessori provinciali Mirko Bisesti e Roberto Failoni, L’Opera Armida Barelli, l’Istituto professionale Alberghiero e l’Istituto Ivo de Carneri hanno presentato il nuovo Polo formativo dell’Hotellerie e del Turismo Sostenibile in Valsugana. La proposta punta ad integrare il mondo scolastico e formativo con il mondo delle imprese nella creazione di percorsi e opportunità formative finalizzate allo sviluppo di una forma di turismo centrata su sostenibilità, innovazione e occupabilità.

Inaugurata a Borgo Valsugana la nuova sede dei corsi per Operatori socio sanitari

Sabato 16 febbraio 2019, alla presenza dell’Assessore alla Salute della Provincia Autonoma di Trento, Stefania Segnana, del vicesindaco Enrico Galvan, con l’intera Giunta Comunale, e della Vice Presidente della Comunità di Valle, Giuliana Gilli, si è inaugurata ufficialmente la nuova sede del percorso per Operatori socio sanitari gestito dall’Opera Armida Barelli, sita al secondo piano della Fondazione Romani Sette Schmid, in Piazza Romani, nel cuore del Comune di Borgo Valsugana. Nell’occasione, dopo i saluti dei Presidenti Graziano Manica e Carlo Paternolli, il direttore dell’Opera Armida Barelli dott. Bernardo Zanoner e il Presidente Onorario della Fondazione Romani Sette Schmid ing. Romano Romani hanno ripercorso la storia delle due istituzioni, mettendo in evidenza le origini storiche comuni nonché la comune passione educativa.

Il momento di festa si è concluso con il concerto del Coro Valsella diretto dal Maestro Maurizio Zottele  

Volontariato: si presenta l'Operazione Mato Grosso

L'ultima settimana di gennaio e la prima di febbraio sono stati con noi, in tutte le classi del triennio, dei giovani che pur non essendo vanitosi si sono aggirati per la scuola con un enorme specchio. Attori? Animatori? Studenti? Lavoratori? Di tutto un po'! I giovani di padre Ugo De Censi (fondatore dell'Operazione Mato Grosso, che da poco ci ha lasciati), hanno ereditato da lui il saper mettere in scena valori e contenuti che toccano il cuore! Davide (23 anni, di Rivoli Veronese), dopo una breve scenetta, ha raccontato la propria esperienza in missione ad Uco, in Perù. Ha trascorso due anni come assistente educatore con 22 giovani, scelti fra le famiglie più povere, ai quali è stata offerta gratuitamente una casa e l’istruzione superiore per 5 anni. Jacopo (22 anni, di Bergamo) ha fatto la medesima esperienza, ma aiutando bambini e costruendo per loro case in terra e paglia. Nelle varie giornate si sono susseguiti (facendo molti km ed incastrando scuola e turni di lavoro pur di portare la propria testimonianza), molti giovani, oltre al “team stabile” formato da: Francesco, Davide, due ragazze di nome Agnese, ed i coniugi Bernardo e Serena. Questi ultimi, coi loro bambini, gestiscono per un anno un'azienda agricola a Piarù, sopra Avio dove l’O. M. G. ospita giovani (attualmente dai 19 ai 25 anni), per condividere un'esperienza di volontariato, donando fatica, gioia e ricavato dell'azienda alle missioni in Perù, Bolivia, Ecuador e Brasile.

Un grande circolo d'amore che non si riduce al "guardarsi allo specchio", al pensare unicamente al proprio orticello, ma con una gioia immensa manda lo sguardo al Prossimo fino ad arrivare oltre oceano!

Pagine